BIO

"Marged è brillante e creativa e ha una profonda conoscenza della cultura indiana. Spero che sempre più persone imparino ad apprezzare le sue capacità e supportino le sue attività."

- Amelia Cuni,  docente di dhrupad

Sono nata in una famiglia italo-gallese di studiosi e traduttori e mio nonno materno era il grecista e filosofo Carlo Diano, ma la maggiore influenza culturale su di me la ha avuta mia madre Francesca Diano, scrittrice, traduttrice e storica dell'arte dalla mente vivace e originale.

 

Fin dall'infanzia dimostro particolare inclinazione per i suoni e il canto e negli anni del liceo e dell'Università mi dedico al teatro classico, alla danza moderna jazz e mi esibisco con cori gospel come solista e con piccoli gruppi acustici a Padova e Venezia con predilezione per il blues, il soul e il folk rock.

Studio lingua hindi con Mariola Offredi e mi laureo con i massimi voti in lingua e letteratura hindi presso l'Università Ca' Foscari di Venezia con una tesi sulla storia e poesia nel genere vocale thumri. All'Università frequento anche i corsi di etnomusicologia del prof. Maurizio Agamennone e in seguito approfondirò la materia anche al Conservatorio.


 

LA MIA SCHEDA

TITOLI Laurea in Lingua e letteratura hindi con una tesi sulla poesia nel genere vocale semicalssico thumri

TRAINING MUSICALE: Istituto di Musiche comparate di Venezia (canto dhrupad), Conservatorio di Vicenza (canto dhrupad e flauto bansuri), Indian music Summer School della Royal Academy of Music di Londra (thumri), Sangeet Research Academy di Calcutta (khyal e thumri da auditore). Studio di dhrupad (iniziale), nattuvangam (elementare), flauto bansuri e tabla (complementari), khyal, thumri del poorab ang, generi semiclassici della tradizione di Benares, canti folk del Punjab

RICERCHE: Thumri nel gharana di Benares, tradizione della body art rituale indiana con l'hennè, poesia in braj bhasa per musica, la musica indiana in Occidente, musica folk nord-indiana, donne nella musica indiana

REPERTORIO khyal, thumri, altri generi semi-classici del Benares gharana (chaiti, kajiri, holi, jhula, ecc.) alcuni canti folk

LE MIE MAESTRE Amelia Cuni Smti Sunanda Sharma, Padmavibhushan Girija Devi

PUBBLICAZIONI vedi qui

ESPERIENZE: interprete per musicisti indiani nelle loro tournée, traduttrice, compilatrice di glossari da inglese/hindi/sanscrito, organizzatrice e coordinatrice di eventi legati alla musica e cultura indiana, esperta di body art tradizionale indiana e artista dell'henné, docente di lingua hindi, relatrice su vari argomenti di cultura indiana, cantante di musica classica e semiclassica indiana. Docente di canto indiano al Conservatorio, ricercatrice sui temi della musica indiana

LINGUE CONOSCIUTE: italiano, inglese, francese, hindi, urdu, sanscrito (universitario), latino e greco antico (scolastici), bengali (base), braj bhasha letteraria

Nel frattempo, sin dal 2000, mi dedico allo studio pratico della musica classica del Nord India presso l'Istituto di musiche comparate della Fondazione G. Cini di Venezia, dove seguo vari seminari con la cantante di dhrupad Amelia Cuni.

Frequento quindi tra il 2003 e il 2007 il corso di tradizioni musicali extraeuropee a indirizzo indologico presso il Conservatorio di Vicenza, dove seguo le lezioni di canto dhrupad con A. Cuni e flauto di bambù (bansuri) indiano con Lorenzo Squillari. Nello stesso periodo continuo a frequentare numerosi workshop con vari artisti indiani tra i quali Neela Bhagwat, Paulomi Pandit, Ritwik Sanyal, Vidya Rao, Saira Beghum, Kamala Rani, Hariprasad Chaurasia, Rakesh Chaurasia, ecc. e persino una masterclass di canto classico arabo con Aicha Redouane. In quel periodo collaboro spesso con Amelia Cuni come traduttrice e consulente per alcuni testi per i suoi progetti con il musicista Terry Riley.

Dato il particolare interesse per il genere semiclassico thumri e per la tradizione musicale di Benares, dal 2004 seguo regolarmente l'insegnamento di Sunanda Sharma ji presso la scuola estiva di musica indiana promossa dall'Asian Music Circuit di Londra alla Royal Academy of Music e al Kingston College. Sunanda è l'allieva di punta della grande Smt. Girija Devi che lei ha scelto come sua erede artistica.

Divento quindi la prima allieva italiana di Sunanda Sharma e comincio a studiare privatamente con lei a Delhi khyal, thumri e i vari generi semiclassici specifici della tradizione di Benares.

Ho preso lezioni anche da Smt. Girija Devi, massima esponente vivente del Benares gharana e leggenda del canto semiclassico indiano, trascorrendo alcuni periodi presso la Sangeet Research Academy di Calcutta come auditore e privatamente a Benares.

Sono l'unica studiosa occidentale di canto classico indostano altamente specializzata non solo nell'aspetto culturale, ma anche linguistico e oltre all'hindi mi sono interessata anche al bengali, al punjabi, al sanscrito, all'urdu e alla braj bhasha, la lingua della poesia medievale del nord dell'India usata nelle composizioni musicali classiche.

Sono, inoltre, tra le rarissime specialiste occidentali in canto thumri, un genere semiclassico romantico in cui si presenta una stessa frase con infinite sfumature espressive diverse, infatti deriva dai canti interpretati con la danza nelle corti dei nawab indo-persiani, in cui oggi l'espressività vocale ha sostituito i gesti della danza.

E' stata apprezzata dai miei maestri indiani la mia attenzione alla pronuncia corretta e alla comprensione del testo poetico, uniti a espressività vocale e al senso ritmico, estremamente importanti nel genere thumri.

Ho tenuto e tengo dimostrazioni e ho presentato paper sul tema della musica classica indiana a convegni internazionali, conferenze, scuole, festival culturali e associazioni e ho a cuore la corretta e seria diffusione della tradizione musicale colta del subcontinente. Nel giugno 2016 ho portato Sunanda Sharma in Italia per la prima volta in assoluto con una dimostrazione presso la sala gremita del Municipio di Padova in occasione della giornata mondiale della musica e dello yoga.

Ho anche grande passione per l'insegnamento e da sempre ho elaborato un mio approccio all’insegnamento della lingua hindi in particolare anche attraverso i mezzi tecnologici. Ho insegnato lingua hindi presso l'Università Statale di Milano e ho collaborato come insegnante di hindi online con l'Indus Heritage Center di Los Angeles, associazione che ha gestito anche i corsi di hindi presso l'Università americana UCLA. Attualmente tengo il corso libero di canto indiano e le lezioni di lingua hindi e metodologia della ricerca sul campo per la musica indiana presso il Conservatorio di Vicenza. Sono direttore artistico del progetto The Call of The East Venice, un workshop internazionale intensivo di canto indiano con correlati eventi con la cantante Sunanda Sharma a Venezia in collaborazione con la Fondazione Cini e la Durham University. E' appena uscito un mio capitolo sul canto indiano per un libro edito in collaborazione con la National Association of Teachers of Singing americana e è in uscita la pubblicazione di un paper presentato di recente al convegno internazionale sul tema Words, Music and Gender presso l'Università di Maribor. Vedi la pagina delle pubblicazioni per info.

L’interesse per le forme d’arte popolare e la cultura indiana mi ha portato a ricercare a fondo anche sull'arte dell’henné indiana e non solo. Fin dagli anni '90 vengo attratta dall'uso dell'henné come body art tradizionale. Per questo, ho collaborato ad eventi culturali per diffondere la conoscenza di questa forma d'arte come pioniera in Italia fin dal 2006. Maggiori info sulla mia arte dell'hennè qui.

Per un CV dettagliato, contattami. Vedi la mia photogallery